M.D.A. - Lab MigrAzioniD'Arte

Descrizione del progetto

Presentazione

Il progetto M.D.A – LAB MigrAzioni D’Arte presenta un forte carattere identitario e inizialmente doveva essere realizzato tra la Sardegna e la Bielorussia. A causa della pandemia di SARS-COV2 e in seguito ai problemi politici e militari nell'area, nonostante i costi e le spese già sostenute, è stato necessario spostare tutte le attività verso la Spagna e la Danimarca.
Il Crogiuolo è da sempre attento e impegnato nella ricerca culturale legata ai temi della storia e cultura sarda e anche attraverso questo progetto ripropone una riflessione sul concetto di identità, in particolare sulla nostra identità di sardi costruita attraverso le azioni di un popolo migrante che ha saputo cogliere ed esportare conoscenze anche al di là del mare, scambi che hanno rappresentato momenti di crescita per i popoli che condividevano usanze e saperi armonizzandosi nel reciproco “rubarsi” conoscenze. Una produzione artistica declinerà il tema identitario attraverso i testi integrati da canti e balli della nostra tradizione, con il supporto di consulenze titolate e un cast artistico di rilievo, che ben saprà rappresentare le nostre peculiarità all'estero, attraverso diverse espressioni artistiche che spaziano dal teatro alla danza, fino al canto, che verrà presentato nelle città incontrando anche le scuole, i centri d’arte e i media locali. Lo spettacolo in italiano e sardo, verrà tradotto e sottotitolato nelle lingue locali e in inglese. Faranno da corollario conferenze e workshop per offrire dimostrazioni partecipate di balli, canti, launeddas e tessitura. 

Lo spettacolo

Verrà realizzata una produzione che raccoglierà diversi aspetti della nostra cultura identitaria sarda. A partire dai testi incentrati sui culti antichi e la celebrazione della Dea Madre, legati alla nostra cultura pre-nuragica e nuragica, Grande Madre che condividiamo, anche se con declinazioni differenti, con altre culture e popolazioni antiche tra le quali appunto quelle euroasiatiche. Lo spettacolo porterà in se anche elementi della danza e del ballo della nostra tradizione, e verranno elaborate scenografie che si ispirano all'arte della tessitura così cara a Maria Lai, una delle più grandi artiste sarde, di cui intendiamo portare testimonianza anche all'estero.  Testi azioni e storie della tradizione saranno supportati e supervisionati da consulenze scientifiche titolate e accreditate al fine di offrire un prodotto che rispecchi e rispetti la nostra cultura e storia. 

Il sito web e l'app "Radici di Sardegna"

Per raccontare i siti archeologici, il territorio e i comuni dove si trovano, abbiamo creato un'app per dispositivi Android. Per scaricarla bisogna accedere a questo sito web con il browser (preferibilmente Google Chrome) dallo smartphone o tablet Android, cliccare sull'icona in alto al centro del menu (tra Team e News) oppure qui, quindi cliccare sul menu con i 3 puntini e selezionare "Installa app". In alcuni casi si deve confermare o abilitare il download di app da siti non sicuri, comunque la nostra app non contiene malware ne cookie traccianti o lesivi della vostra privacy. Le versioni di Android e di browser molto vecchi potrebbero non supportare il download dell'app, per questa ragione potete comunque accedere al suo sito web "gemello" raggiungibile cliccando l'icona al centro del menu di questa pagina e poi, se vi piace e volete averlo a portata di mano, aggiungerlo ai preferiti del vostro browser. In ogni caso, l'app e il sito web "gemello" vengono aggiornati contemporaneamente e i contenuti sono costantemente allineati.

Dove proporremo lo spettacolo

Lo spettacolo verrà replicato in tre differenti contesti internazionali di rilevanza e si farà in quei contesti veicolo della promozione del patrimonio identitario materiale e immateriale della Sardegna.

Workshop

Insieme allo spettacolo verranno proposti dei workshop che intendono offrire lezioni anche partecipate del canto, della danza e dell’arte della tessitura in Sardegna nel cast artistico sono presenti artiste da molti anni dedicano la propria ricerca artistica ad importanti elementi della nostra cultura come il canto, con i suoni caratteristici di un popolo che ha custodito e vissuto accanto alle greggi assonanze condivise anche con alcuni suoni dei canti etnici dei paesi ospitanti.  

Dove proporremo i workshop

I Workshop verranno proposti nei Licei d’Arte delle città internazionali descritte nello specifico nell'analisi di contesto, dove andremo a rappresentare lo spettacolo e presso le Università. Una conferenza di apertura, alla quale parteciperanno anche le istituzioni locali e i principali media costituirà l’inizio di ogni nostra azione in ogni location nella quale ci soffermeremo a far visionare il promo/documentario che mostra anche alcuni aspetti del nostro paesaggio e alcuni dei più importanti siti antichi, e diffonderemo altro materiale di promozione regionale che potremo ricevere dagli assessorati di competenza prima della
partenza, riguardo grandi eventi, feste e sagre riconosciute di rilevanza regionale, in quel frangente esporremo anche le nostre scelte artistiche legate alla tradizione e all'identità che intendiamo preservare e della quale ci prefiggiamo di tramandare memoria. Verrà inoltre realizzato un libro fotografico dello spettacolo + CD del video integrale dello stesso sottotitolato che raccoglie seppur nello spaccato artistico alcuni canti e balli tratti dalla tradizione. Un Cd musicale con musiche e canti.

Attività promozionali e disseminazione

Verrà realizzato un video promo dello spettacolo in location mirate a far conoscere aspetti paesaggistici, ambientali, e siti archeologici di rilevanza. Verrà realizzato un libro fotografico + DVD del video dello spettacolo sottotitolato, quale deliverable artistico ma anche elemento di disseminazione. Un CD con musiche e canti elaborati dalla tradizione. Un APP Radici di Sardegna. Un portale web, azioni SEO, advertising, attività di promozione e marketing digitale su principali social italiani e bielorussi.
È prevista una mission incoming di buyers, agenti e impresari, produttori che verranno accolti in Sardegna.

I Tempi del Progetto

Le fasi e le date principali delle attività

30 aprile 2023

Villagrande Strisaili

casa della cultura italiana di Madrid

Programma della giornata dedicata a "Migrazioni d'Arte".

29 aprile 2023

Orroli

teatro di Minsk

Programma della giornata dedicata a "Migrazioni d'Arte".

14-15 aprile 2023

Budapest

teatro di Brobruisk

"Deinas" in versione concerto a Budapest.

4 aprile 2023

Valencia

teatro di Brest

"Deinas" in versione concerto a Valencia.

5 maggio 2022

Madrid

casa della cultura italiana di Madrid

Conferenza di presentazione, rappresentazione di "Deinas", patecipazione in TV, replica di "Deinas", workshop a La Escuela Italiana de Madrid

12 settembre 2021

Minsk

teatro di Minsk

Conferenza di presentazione, rappresentazione di "Deinas", patecipazione in TV, replica di "Deinas", workshop all'Università Statale, replica di "Deinas"

8 settembre 2021

Brobruisk

teatro di Brobruisk

Conferenza di presentazione, rappresentazione di "Deinas", workshop per le scuole, replica di "Deinas"

5 settembre 2021

Brest

teatro di Brest

Conferenza di presentazione, rappresentazione di "Deinas", workshop per le scuole, replica di "Deinas".

8 luglio 2020

Libro e produzione digitale

presentazione libro einas

Rappresentazione rituale in nove quadri, per cinque o più attrici-danzatrici-cantanti.
Lo stile della rappresentazione si ispira a quello del teatro coreografico, perciò tutto il movimento singolo e corale dovrà essere curato come una coreografia. Data inizio prove 13 giugno 2020. 

7 giugno 2020

Deinas

logo deinas

Rappresentazione rituale in nove quadri, per cinque o più attrici-danzatrici-cantanti.
Lo stile della rappresentazione si ispira a quello del teatro coreografico, perciò tutto il movimento singolo e corale dovrà essere curato come una coreografia. Data inizio prove 13 giugno 2020. 

24 febbraio 2020

Inizio attività di comunicazione e marketing

albero del successo

Analisi iniziale, studio di branding e merchandising, attività di promozione sui social e SEO, video promo.

13 gennaio 2020

Inizio attività

start progetto

Planning artistico, organizzativo e logistico, aggiornamento del piano di sostenibilità economica, definizione e avvio delle attività di controllo gestione.

locandina di Deinas
cartellone progetto POR-FESR

Il Team

Il team artistico

foto Clara Murtas
Clara Murtas
Autrice

Attrice, folk-singer e regista, ha lavorato con Ennio Morricone nel 2015 ha realizzato il suo primo cortometraggio come regista 

foto Lucrezia Maimone
Lucrezia Maimone
Coreografa

Coreografa, co-organizzatrice di CORTOINDANZA, direttrice artistica del progetto ARGO e ANATOMIE TEATRALI

foto Stellan Veloce
Stellan Veloce
Compositore

Musicista, compositore, violoncellista e performer di origine sarda da 10 anni vive a Berlino

foto Carlo Spiga
Carlo Spiga
Musicista Compositore

Artista visivo, fotografo e musicista noto sotto lo pseudonimo di Makika interpreta il repertorio tradizionale della Sardegna e di alcune altre regioni del mondo

foto Simone Murtas
Simone Murtas
Video Artista

Spazia fra videomapping, installazioni, musica e teatro, utilizzando le più recenti applicazioni interattive e i più moderni dispositivi elettronici

foto Marco Nateri
Marco Nateri
Costumista

Ha studiato presso il Laboratorio di Esercitazioni Sceniche diretto da Gigi Proietti e collaborato con il Festival dei Due Mondi di Spoleto

Rita Atzeri
Rita Atzeri
Regista

Direttore artistico, attrice, autrice e regista de Il Crogiuolo, storica compagnia cagliaritana fondata da Mario Faticoni 

Manuela Ragusa
Manuela Ragusa
Attrice

Eclettica passa dal teatro ragazzi al drammatico, dal canto popolare al moderno, dal teatro circo allo studio dell'opera lirica

Elie Chateignier
Elie Chateignier
Danzatrice

È un'artista francese attiva in europa. Il suo linguaggio coreografico attraversa le arti circensi e la danza contemporanea

Giulia Cannas
Giulia Cannas
Danzatrice

Alla Biennale Danza 2020 prende parte alle produzioni: 'In Museum' di Marie Chouinard, 'Le sacre du Printemps' di Xavier Le Roy, 'A mushroom at the end of the world' di Marco D'Agostin

Sara Perra
Sara Perra
Danzatrice

Insegna danza aerea e aeroyoga ed è membro dell’Associazione Culturale Skizzo per la riqualificazione del territorio attraverso la street art e il muralismo internazionale

Alessio Rundeddu Aramu
Alessio Rundeddu Aramu
Danzatore

Danza dall'età di 22 anni, attualmente prende parte allo spettacolo “Elegia delle cose perdute.” della compagnia torinese Zerogrammi, diretto da Stefano Mazzotta e parte del gruppo di ricerca condotto da IgorXMoreno finalizzato alla prossima produzione "Karrasekare"

Silvia Bandini
Silvia Bandini
Danzatrice e coreografa

Lavora come danzatrice per il Teatro Lirico di Cagliari, La Compagnia Balletto di Sardegna e l'Ente Luglio Musicale Trapanese

  • logo UE
  • logo Repubblica Italiana
  • logo Regione Autonoma Sardegna
  • logo POR-FESR
  • logo fondazione di sardegna
  • logo il crogiuolo

P.IVA IT02048820928

https://ilcrogiuolo.eu

Contatti

Fucina Teatro c/o Casa Saddi
via Fieramosca, 17
090134 Pirri - Cagliari (CA)
+39 334 8821892

Newsletter